vai subito al contenuto

Tutela e conservazione della piccola fauna, della flora e della vegetazione spontanea

genziana

In provincia di Sondrio, come nel restante territorio lombardo, la legge regionale n. 10 del 31 marzo 2008 [ PDF File ~ 341 kB] ha rinnovato le "Disposizioni per la tutela e la conservazione della piccola fauna, della flora e della vegetazione spontanea".
In attuazione alla legge, la DGR n. 8/7736 del 24 luglio 2008 [ PDF File ~ 1,47 MB] (poi modificata con DGR 8/11102 del 27 gennaio 2010 [ PDF File ~ 1,3 MB per quanto riguarda gli allegati C1 e C2) contiene gli elenchi di specie animali e vegetali da proteggere in modo rigoroso o con raccolta regolamentata. In totale le ENTITÀ PROTETTE ammontano a 663.

È FLORA SPONTANEA PROTETTA l’insieme delle specie contenute negli elenchi della DGR sopra citata. La salvaguardia della flora spontanea minore è indispensabile sia per la rarità di alcune specie, sia perché la flora è alla base di tutte le catene alimentari e degli ambienti di vita della fauna.

A tale proposito la legge impone tra l’altro il divieto di utilizzare sostanze erbicide per eliminare la vegetazione spontanea.

Sono vietati il danneggiamento, l’estirpazione o la raccolta a fini di commercializzazione della cotica erbosa, di radici, bulbi, tuberi, rizomi e parti aeree della flora spontanea, di licheni, muschi e sfagni.

Tra la vegetazione protetta sono da segnalare le PIANTE OFFICINALI (specie incluse nell'elenco [ PDF File ~ 25 kB] del R.D. 26 maggio 1932, n. 772), storicamente utilizzate in campo medico. La loro raccolta è regolamentata e soggetta ad autorizzazione. Le piante officinali, quando non siano comprese nell'elenco delle specie protette in modo assoluto (la cui raccolta è vietata), possono essere raccolte da chi è in possesso dell'autorizzazione rilasciata dalla Provincia o dagli enti gestori delle Aree Protette (Parchi, Riserve ed Enti Gestori dei Siti Natura 2000).

Per i territori di competenza Provinciale l'autorizzazione alla raccolta (tesserino) viene concessa ai richiedenti dietro presentazione della domanda [ Rich Text Document ~ 25 kB] indicando le specie e le località ove si intende eseguire la raccolta.

Rientrano tra le specie protette anche i FRUTTI DEL SOTTOBOSCO, mirtillo nero e mirtillo rosso, la loro raccolta è ammessa con le sole mani nude (vale a dire senza ausilio di strumenti), per un quantitativo massimo di 1Kg al giorno a persona, in caso di più raccoglitori congiuntamente il quantitativo massimo giornaliero è di 4Kg.

tritoni

Raccolta a fini scientifici e didattici

Gli istituti scientifici e di ricerca legalmente riconosciuti, le scuole pubbliche e private ed i tecnici coinvolti in specifiche operazioni di censimento, monitoraggio e simili possono procedere alla raccolta anche in deroga alle disposizioni richiamate ai punti precedenti purché autorizzati dalla regione con atto scritto.

Per la violazione dei divieti e dei limiti di raccolta sono previste sanzioni.

PICCOLA FAUNA Anfibi, rettili e invertebrati sono specie di piccole dimensioni ma di grande importanza dal punto di vista ecologico e scientifico, per questo la legge tutela ben 43 specie di invertebrati e tutti gli anfibi e i rettili autoctoni (33 specie).

Approfondimenti