vai subito al contenuto

Fondo Aree Verdi

Mediamente in Lombardia la perdita di superfici agricole per convertirle ad altri usi (riconducibili soprattutto all'espansione delle superfici di insediamento,edifici, strade, altre infrastrutture) è stata, per il periodo 1999-2012 pari a circa 11,2 ettari al giorno (fonte - Rapporto sulla consistenza del suolo agricolo e sue variazioni Ersaf 2014).

Il Fondo aree verdi è stato istituito grazie alla legge regionale di Governo del territorio n.12/2005 che all’art. 43, comma 2 bis, introduce il concetto di compensazione per lo sfruttamento della risorsa suolo.

Le amministrazioni comunali applicano una maggiorazione del costo di costruzione a tutti le nuove edificazioni che comportano sottrazione di aree agricole e le somme derivate sono destinate ad alimentare un fondo per interventi forestali con rilevanza ecologica o per opere di incremento della naturalità come:

  • costruire la rete ecologica e la rete del verde
  • valorizzare le aree verdi esistenti e incrementare la naturalità nei PLIS
  • valorizzare il patrimonio forestale
  • favorire l’incremento della dotazione verde urbana con attenzione al recupero di aree degradate

L’accesso al fondo può avvenire attraverso procedura a SPORTELLO o procedura a BANDO.

Al 2017 l’unico comune della Provincia di Sondrio che ha utilizzato gli importi derivati dall’applicazione della legge è quello di Sondrio.

Per altre informazioni relative al progetto rivolgersi al comune.

Riferimenti normativi e disciplinari:

http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/servizi-e-informazioni/enti-e-operatori/agricoltura/fondo-aree-verdi