vai subito al contenuto

Rete ecologica

corridoio sull'Adda

Animali, piante e uomini vivono in un mondo fatto di relazioni molto più strette ed intricate di quanto generalmente si creda. Tutti gli esseri viventi hanno bisogno di muoversi, hanno bisogno di territori e ambienti diversi per nutrirsi, crescere e riprodursi.

Così come un’infrastruttura tecnologica garantisce lo spostamento di persone e merci, ed è utile alla vita dell’uomo, nello stesso modo la rete ecologica è un’infrastruttura naturale-ambientale che favorisce la connessione tra gli organismi viventi, sia animali che piante.

La rete ecologica è stata riconosciuta come infrastruttura prioritaria del Piano Territoriale Regionale e costituisce strumento orientativo per la pianificazione Regionale, Provinciale e Comunale.

Normativa

La Provincia di Sondrio è caratterizzata da una ricchissima biodiversità e da una grande differenziazione ambientale. Il territorio montano, in genere non presenta pesanti limitazioni alla libera circolazione delle specie, mentre, al contrario, la conformazione del fondovalle valtellinese e valchiavennasco presenta non poche barriere per la presenza di strade, ferrovie, linee elettriche ed edificazioni.

La Rete Ecologica Provinciale ha lo scopo di garantire la connettività ecologica provinciale, ovvero la presenza di collegamenti tra aree protette, aree verdi, zone agricole e siti di pregio, minimizzando l’effetto delle barriere, riducendo l’isolamento delle aree e i conseguenti problemi per gli habitat e per le popolazioni animali e vegetali.

PROGETTI REALIZZATI

“Realizzazione di tre corridoi ecologici di fondovalle in provincia di Sondrio”

“MI-RA-RE: MIglioramento e RAfforzamento della Rete Ecologica in provincia di Sondrio”