Censimento degli archivi parrocchiali (G-L)


  1. GEROLA
  2. GORDONA
  3. GROSIO
  4. GROSOTTO
  5. LANZADA
  6. LIVIGNO
  7. LOVERO



GEROLA

Parrocchia di S. Bartolomeo

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Bartolomeo in Comune di Gerola.

Sigla APGRL

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato parte in un locale sopra la chiesa, già in antico adibito a tale scopo, e parte presso la casa parrocchiale sita in via Roma 1, tel. 0342/690029. La parte inventariata è accessibile alla consultazione previe le necessarie autorizzazioni.

3. Nota storica sulla parrocchia

Si ignora la data di istituzione della parrocchia, già rettoria nel 1321. L'attuale chiesa (la terza di cui si ha memoria) fu eretta nel secolo XVIII e consacrata dal vescovo Rovelli nel 1796.

4. Descrizione della fonte archivistica

L'archivio parrocchiale di Gerola costituisce una fonte preziosa e ben documentata per la storia di questo ramo della valle del Bitto. La sua integrità è certamente dovuta al fatto che il materiale non ha mai subito traslochi e che è stato custodito con oculatezza, prova ne sono i segni della presenza di doppie serrature sugli sportelli del grande armadio della fabbriceria. Esso conserva anche parte dell'archivio storico comunale. Il fondo membranaceo, che raccoglie in prevalenza atti privati, è stato oggetto di due tesi di laurea in paleografia sotto la direzione del prof. Billanovich dell'Università Cattolica di Milano e i registri sono stati inventariati negli anni '80 dal sac. Agostino Acquistapace. Restano tuttora da inventariare i faldoni di atti singoli che sono stati ordinati cronologicamente.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 72, bb. 37, pergg. 106.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battesimi                    regg. 7          1577-1586,       
                                              1598-1611,       
                                              1614-1665,       
                                              1667-1968        
cresime                      regg. 3          1690-1967        
matrimoni                    regg. 4          1599-1610,       
                                              1614-1665,       
                                              1669-1930        
morti                        regg. 5          1599-1611,       
                                              1614-1994        
stati d'anime                regg. 5          1614,1625,       
                                              1629, 1638,      
                                              1647, 1655,      
                                              1667, 1690,      
                                              1696, 1707,      
                                              1729, 1737,      
                                              1757, 1765,      
                                              1780, 1800,      
                                              1809, 1828,      
                                              1856, 1909,      
                                              1954             
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 3          1816-1865        
atti di matrimonio           reg. 1           1815-1865        
atti di morte                reg. 1           1816-1865        
Atti matrimoniali            bb. 3            1676-1935        
Circolari e lettere          bb. 2            1743-1930        
pastorali                                                      
Visite pastorali             b. 1             1907-1980        
Encicliche                   b. 1             1797-1930        
Legati                       regg. 3, b. 1    1402-1930        
Beneficio parrocchiale       bb.4             1671-1978        
Carteggi amministrativi      regg.13, bb. 13  1562-1858        
Miscellanea                  regg. 2, bb. 6   1584-1829        
Fondo membranaceo            pergg. 106       1238-1632        
Inventario beni mobili       reg. 1           1718-1847        
Inventario scritture         reg. 1           1725-1839        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Chiese sussidiarie           regg. 8, b. 1    1641-1923        
Fabbriceria                  bb.4             1822-1919        
Confraternite                regg.8           1519-1873        

7. Archivi aggregati
Sindacati di vicinanza       b. 1             1466-1796        
Amministrazione comunale     regg. 7          1539-1801        

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", pp. 22-23.

ACQUISTAPACE, Le pergamene.

RUFFONI, Gerola.

RUFFONI, Le pergamene 1970.

RUFFONI, Le pergamene 1980.

9. Biblioteca

Non vi sono fondi librari antichi.



GORDONA

Parrocchia di S. Martino

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Martino in Comune di Gordona.

Sigla APGRD

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in un armadio ligneo al primo piano della casa parrocchiale sita in via Roma 2, tel. 0343/42337 ed è accessibile alla consultazione previe le dovute autorizzazioni. Poiché l'arciprete di Gordona è amministratore della parrocchia di Menarola, il relativo archivio, ordinato e inventariato, si trova depositato presso questa sede.

3. Nota storica sulla parrocchia

Secondo Tarcisio Salice quasi sicuramente Gordona trasse il suo nome da una "curte magna" o "cortona", cioè corte grande, menzionata in una donazione feudale del 931 a favore della chiesa di San Vincenzo di Gravedona. Divenne comune nel 1335 e appartenne alla pieve di S. Fedele in Samolaco da cui si staccò nel corso del Quattrocento per essere eretta in parrocchia. La chiesa di S. Martino, nominata già nel 1319, fu rifatta tra il 1639 e il 1656. Divenne parrocchiale nel 1648 e collegiata nel 1656. Fu abbellita e dotata di arredi e opere di argenteria dalla colonia di gordonesi emigrata a Napoli e costituitasi nella società-confraternita dei Fratelli napoletani.

4. Descrizione della fonte archivistica

L'archivio è stato riordinato e inventariato da Guido Scaramellini per incarico dell'arciprete di Gordona Antonio Cerfoglia nel 1983. Copia dell'inventario è stata depositata presso l'archivio diocesano.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 124, bb. 28, pergg. 7.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battesimi                    regg. 7          1638-1930        
cresime                      regg. 3          1648-1950        
matrimoni                    regg. 4          1639-1930        
morti                        regg. 4          1679-1924        
stati d'anime                regg. 3          1690, 1875       
sponsali                     regg. 2          1921-1943        
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 5          1816-1881        
atti di matrimonio           regg. 2          1815-1893        
atti di morte                regg. 3          1816-1887        
Certificati anagrafici       b. 1             1906-1937        
Dispense matrimoniali        b. 1             1793-1929        
Chiesa parrocchiale          b. 1, regg. 3    1668-1937        
Carteggi amministrtivi       bb. 3, reg. 1    1510-1927        
Visite pastorali e           b. 1             1742-1970        
circolari                                                      
Circolari governative        b. 1             1808-1897        
Autentiche di reliquie       b. 1, pergg. 2   1646-1754        
Benefici e canonicati        b. 1             1684-1828        
Personale ecclesiastico      b. 1             1510-1958        
Pergamene                    pergg. 5         1473-1685        
Miscellanea                  b. 1             1865-1945        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Fabbriceria                  bb. 7            1821-1960        
Confraternite                regg. 12, b. 1   1668-1964        
Chiese filiali               regg. 18, bb. 3  1637-1917        
Cassa dei morti              regg. 2, b. 1    1680-1819        

7. Archivi aggregati
Società dei fratelli         regg. 40, bb. 3  1672-1937        
benefattori napoletani                                         
Atti amministrativi della    regg. 3          1646-1790        
comunità di Gordona                                            

8. Riferimenti bibliografici

BUZZETTI, Gli istituti.

BUZZETTI, Le chiese 1920.

DE AGOSTINI, Gordona.

SALICE, La pieve.

SCARAMELLINI, La grancia.

SCARAMELLINI, Santa Caterina.

9. Biblioteca

Il fondo librario antico della parrocchia di Gordona è stato depositato presso la biblioteca capitolare laurenziana di Chiavenna. Non è né schedato, né inventariato e consta delle seguenti edizioni:

edizioni stampate dal 1501 al 1600                  -  
(cinquecentine)                                        
edizioni stampate dal 1601 al 1700                 12  
edizioni stampate dal 1701 al 1800                261  
edizioni stampate dal 1801 al 1900                 79  
edizioni stampate dopo il 1901                      -  




GROSIO

Parrocchia di S. Giuseppe

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Giuseppe in Comune di Grosio.

Sigla APGRS

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in più armadi lignei e metallici al primo piano della casa parrocchiale sita in via Pruneri 9/b, tel. 0342/847217. è accessibile alla consultazione unicamente la parte inventariata e regestata, previ accordi con il parroco.

3. Nota storica sulla parrocchia

La chiesa di S. Giorgio, della cui esistenza si ha notizia in un atto del 1257, era retta, ab antiquo, da un beneficiale alle dirette dipendenza dell'arciprete di Mazzo. Questa situazione rimase tale fino al 12 marzo 1426 quando fu eretta in parrocchiale dal vescovo di Como Francesco Bossi. Nel 1641 venne elevata a prepositura e collegiata dal vescovo Lazzaro Carafino e, pochi anni dopo, esattamente nel 1653, da essa si staccò la frazione di Ravoledo formando una parrocchia autonoma. Il prestigio acquisito dalla comunità civile e religiosa di Grosio otteneva tuttavia un riconoscimento il 23 agosto 1664 dal nunzio apostolico Federico Borromeo. Egli infatti scorporava la parrocchia di Grosio dalla plebana di Mazzo costituendola in vicariato foraneo ed aggregandovi le comunità comprese fra Grosotto e Le Prese. Nel 1818 il titolo di parrocchiale passò alla chiesa di S. Giuseppe.

4. Descrizione della fonte archivistica

Le prime notizie sullo stato dell'archivio parrocchiale di Grosio le ricaviamo da una nota lasciataci dal prevosto Negri nel 1682 dove afferma che al suo arrivo, avvenuto nel 1665, aveva trovato un archivio estremamente lacunoso e trascurato e che aveva provveduto, a sue spese, a far trascrivere dai protocolli notarili gran parte della documentazione mancante. Se a ciò aggiungiamo che in epoca successiva furono effettuati più trasferimenti della sede della casa parrocchiale, con conseguenti smembramenti e dispersioni, non bisogna meravigliarsi se, come segnalava il prevosto Giacomini nel 1943, l'archivio era ridotto ai puri registri anagrafici con poche cartelle di documenti. Il lavoro di riordino, inventariazione e regesto effettuato nel 1990 si è rivelato estremamente utile e proficuo per il recupero di gran parte della documentazione che ora si conserva. Infatti, preliminarmente al lavoro di inventariazione, a seguito di varie segnalazioni, si è proceduto al recupero di documenti e registri finiti sia in mano a privati sia presso l'archivio comunale di Grosio sia presso quello del santuario di Grosotto. Mentre si procedeva alla stampa dei regesti è stata segnalata la presenza di altro materiale che pertanto non è stato né inventariato né regestato. Esso è relativo ai secc. XVII-XIX ed era collocato negli armadi della sacrestia della parrocchiale di S. Giuseppe. Quantitativamente corrisponde a circa 15 faldoni e a 50 registri. Quando si porrà mano a questo intervento conclusivo occorrerà anche dare la collocazione definitiva a tutto il fondo.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 344, bb. 75, pergg. 98 (1).

Stato di ordinamento: L'archivio, salvo una parte reperita in fase successiva, è stato inventariato e regestato nel 1990. Il risultato di tale intervento è stato pubblicato.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battezzati                   regg. 14         1549-1572,       
                                              1597-1605,       
                                              1654-1733,       
                                              1751-1934        
cresimati                    regg. 2          1804-1957        
matrimoni                    regg. 8          1564-1586,       
                                              1654-1741,       
                                              1752-1936        
morti                        regg. 9          1549-1588,       
                                              1690-1719,       
                                              1752-1941        
stati d'anime                regg. 7          1725, 1830,      
                                              1849, 1864,      
                                              1888             
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 5          1816-1883        
atti di matrimonio           regg. 3          1815-1865        
atti di morte                regg. 3          1816-1865        
Documenti vescovili e curia  bb. 5            1595-1929        
Chiesa parrocchiale          regg. 158, bb.   1469-1914        
                             10, pergg. 96                     
Culto e funzioni religiose   b. 1             1700-1860        
Benefici, canonicati e       reg. 1, bb. 7    1540-1929        
cappellanie                                                    
Processicoli matrimoniali    bb. 8            secc. XVII-XX    
Legati                       regg. 8, bb. 3   1668-1829        
Rapporti con autorità        b. 1             1615-1929        
civile                                                         
Personale ecclesiastico e    b. 1             1476-1858        
laico                                                          
Vicariato foraneo            regg. 3, bb. 2   1478-1860        
Cronaca parrocchiale         regg. 4          1893-1989        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 47, bb. 3  1559-1929        
associazioni                                                   
Amministrazione beni         regg. 4, bb. 12  1491-1934        
parrocchiali e fabbriceria                                     
Chiese sussidiarie           regg. 5, bb.     1482-1949        
                             5, perg. 1                        

7. Archivi aggregati
Amministrazione comunale     regg. 10, bb.    1539-1944        
                             2, perg. 1                        

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", pp. 128-130.

ANTONIOLI, Archivi storici.

ANTONIOLI-COPPA-GALLETTI, La chiesa.

9. Biblioteca

Provenienza

La maggior parte dei volumi proviene dalla biblioteca del canonico Stefano Serponti, cultore eclettico di storia ed arte, morto nel 1922. Sono da evidenziare alcuni testi di letteratura e filosofia provenienti dalla biblioteca Visconi-Venosta da collegare ai legami di amicizia intercorsi fra il Serponti e il marchese Emilio. Numerosi sono pure i trattati di teologia, ascetica e pastorale lasciati dagli ultimi parroci: Agostino Zaboglio, Domenico Giacomini e Stefano Armanasco. Degno di nota per la sua singolarità un fondo di volumi di medicina, veterinaria e chirurgia con relativi appunti di corsi universitari in prevalenza settecenteschi.

Consistenza

edizioni stampate dal 1501 al 1600 (cinquecentine)  28            
edizioni stampate dal 1601 al 1700                  45            
edizioni stampate dal 1701 al 1800                  295           
edizioni stampate dal 1801 al 1900                  330           
edizioni stampate dopo il 1901                      38            

Sistemazione logistica

Nel 1990, contemporaneamente alla inventariazione dell'archivio, è stato schedato anche il fondo librario. Per ogni volume sono state realizzate due schede, una per autore e una per argomento, curando in modo particolare il campo delle note dove sono emerse notizie interessanti al fine di ricostruire i vari passaggi di proprietà dei volumi. Il fondo è stato collocato provvisoriamente negli scaffali disponibili rispettando il numero d'ingresso in attesa di una definitiva collocazione in spazi più adeguati. Pertanto sulle schede e sui volumi non compare ancora la segnatura che sarà posta quando gli stessi saranno sistemati in modo definitivo. L'eventuale individuazione e consultazione è tuttavia possibile essendo stati ordinati secondo il numero d'ingresso e divisi per argomento.

10. Note

1) Nel conteggio della consistenza si è tenuto conto anche di quella parte del fondo non ancora inventariata.



GROSIO

Parrocchia di S. Gregorio Magno di Ravoledo

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Gregorio Magno di Ravoledo in Comune di Grosio.

Sigla APRVL

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in più armadi lignei al primo piano della casa parrocchiale sita in via S. Fracalanza 11, tel. 0342/847148. Non è accessibile alla consultazione essendo privo di inventario.

3. Nota storica sulla parrocchia

La parrocchia fu eretta nel 1653 con decreto del vescovo Carafino. La chiesa di S. Gregorio Magno risale al XV sec. e fu consacrata nel 1624. Attualmente la sede è presso la nuova chiesa dedicata a Cristo Re e consacrata il 5 novembre 1933.

4. Descrizione della fonte archivistica

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 150, bb. 33, disegni 14.

Stato di ordinamento: L'archivio è privo di inventari.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battezzati                   regg. 6          1653-1947        
cresimati                    regg. 2          1664-1939        
matrimoni                    regg.4           1654-1936        
morti                        regg. 5          1653-1952        
stati d'anime                regg.2           1824, 1850       
sponsali                     regg. 2          1909-1935        
prima comunione              reg. 1           1915-1994        
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 2          1816-1877        
atti di matrimonio           reg. 1           1815-1883        
atti di morte                regg. 2          1816-1883        
Dispense matrimoniali        bb. 2            1853-1929        
Documenti vescovili e curia  bb. 8            1826-1920        
Chiesa parrocchiale          b. 1             1641-1830        
Carteggi amministrativi      regg. 34, bb. 7  1680-1900        
Scodiroli                    regg. 71         1670-1846        
Inventari                    regg. 2          1638-1697        
Disegni e progetti           diss. 14         sec. XX          
Effemeridi                   regg. 12         1800-1933        
Legati                       regg. 4, bb. 2   1630-1902        
Culto e predicazione         bb. 4            1890-1930        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 2, bb. 4   1892-1930        
associazioni                                                   
Fabbriceria                  bb. 5            1848-1930        

7. Archivi aggregati

Non ve ne sono.

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", pp. 128-129.

ANTONIOLI, Archivi storici.

9. Biblioteca

Provenienza

Il modesto fondo librario è frutto di vari lasciti dei parroci che si sono succeduti nella cura di Ravoledo.

Consistenza

Da segnalare un antifonario manoscritto settecentesco e una Summa theologica in folio (voll. 4, ed. Venezia 1581) già appartenuta al prevosto di Grosio Giuseppe Cesare Negri.

edizioni stampate dal 1501 al 1600 (cinquecentine)      5  
edizioni stampate dal 1601 al 1700                     13  
edizioni stampate dal 1701 al 1800                     36  

Sistemazione logistica

Il fondo è sistemato in scaffali a muro ed è privo di inventario.



GROSIO

Parrocchia della Visitazione della B.V. di Tiolo

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia della Visitazione della B.V. di Tiolo in Comune di Grosio.

Sigla APTLI

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in più armadi lignei al primo piano della casa parrocchiale sita in via S. Maria 6, tel. 0342/803415. Non è accessibile alla consultazione essendo privo di inventario.

3. Nota storica sulla parrocchia

Già vice cura a partire dal 1511, Tiolo divenne parrocchia nel 1907 con territorio smembrato da Grosio. La chiesa, edificata nel corso del XV sec., fu devastata da un incendio nel 1618 e fu consacrata nel 1624.

4. Descrizione della fonte archivistica

Benché si tratti di una parrocchia di recente istituzione, conserva documentazione di discreto interesse avendo goduto a lungo di una certa autonomia amministrativa.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 180, bb. 14, pergg. 29, diss. 2.

Stato di ordinamento: L'archivio è privo di inventari.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battezzati                   regg. 3          1716-1944        
cresimati                    regg. 2          1893-1994        
matrimoni                    reg.1            1906-1952        
morti                        regg. 3          1724-1943        
stati d'anime                regg.4           1803, 1864,      
                                              1874, 1907       
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              reg. 1           1816-1865        
atti di morte                reg. 1           1816-1865        
Documenti vescovili e curia  bb. 5            1830-1920        
Chiesa parrocchiale          bb. 2, perg. 1   1528-1877        
Carteggi amministrativi      regg. 11, bb.    1530-1932        
                             6, perg. 1                        
Scodiroli                    regg. 115        1636-1878        
Inventari                    regg. 5          1624-1756        
Disegni                      diss. 2          1860             
Effemeridi                   regg. 14         1858-1933        
Legati                       regg. 2          1818-1936        
Rapporti con autorità        b. 1             1850-1890        
civile                                                         
Cronaca parrocchiale         reg. 1           1931-1981        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 7, perg.   1666-1923        
associazioni                 1                                 
Fabbriceria                  regg. 6          1852-1935        

7. Archivi aggregati
Fondo membranaceo            pergg. 27        1455-1628        
Deliberazioni della          reg. 1           1815             
vicinanza                                                      
Statuti della comunità       reg. 1           sec. XVIII       
Diario del sac. Giacomo      reg. 1           1796-1814        
Antonio Colturi di Oga                                         
Lodo Negri                   reg. 1           1781             

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", p. 129.

ANTONIOLI, Archivi storici.

9. Biblioteca

Non vi è nessuna biblioteca parrocchiale.



GROSOTTO

Parrocchia di S. Eusebio

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Eusebio in Comune di Grosotto.

Sigla APGRT

2. Organizzazione logistica

L'archivio è collocato al secondo piano della casa parrocchiale sita in via Roggiale 2, tel. 0342/887031, ed è in attesa di una sistemazione definitiva in scaffali metallici. La parte riguardante la documentazione relativa al santuario della B. V. delle Grazie è invece conservata presso l'abitazione del rettore in via Patrioti 11, tel. 0342/887036. Sono entrambi accessibili alla consultazione previ accordi con il parroco e il rettore del santuario.

3. Nota storica sulla parrocchia

In un atto del 1257, conservato presso l'archivio capitolare di Mazzo, è attestata l'esistenza delle chiese di S. Martino in Vignale e di S. Eusebio, che diverrà la chiesa parrocchiale di Grosotto. La cura della comunità era affidata, in origine, ad un canonico della collegiata di Mazzo. L'11 marzo 1452, Pietro Andriani, arciprete di Sondrio e delegato del vescovo di Como Antonio Pusterla, concedeva alle terre subordinate alla pieve di Mazzo la facoltà di eleggersi un sacerdote da sottoporre all'approvazione dell'arciprete di Mazzo. L'atto di costituzione in parrocchia viene steso nel 1625 dal not. Melchiorre Raimondi e nel 1690 viene elevata al grado di prepositura.

4. Descrizione della fonte archivistica

L'archivio parrocchiale di Grosotto fu devastato da due incendi. Il primo di essi fu causato il 3 luglio 1635 dalle truppe francesi del Rohan e rovinò oltre 50 abitazioni, il secondo si verificò alla fine del '700. Il prevosto Maiolani, in una nota stesa per la visita pastorale del 1901, ricorda che una parte dell'archivio andò smarrita, verso la fine del XVII sec., nella casa del prevosto Nicolò Stoppani. Comunque, nonostante le citate traversie, questo archivio riveste notevole interesse non solo per la storia religiosa ma anche per quella civile della comunità di Grosotto. In esso sono infatti conservate alcune copie degli statuti comunali, un fondo membranaceo che parte dal 1325 e alcuni fascicoli relativi a verbali di processi per stregoneria. Inoltre, il comune ha qui depositato nel 1980 il fondo del canonico Venzoli (sec. XVIII), costituito da registri privati, appunti universitari e relativa biblioteca.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 355, bb. 73, pergg. 92.

Stato di ordinamento: L'archivio è stato inventariato e regestato nel 1990.

Strumenti di corredo

Esistono alcuni elenchi parziali dei documenti conservati in questo archivio, ma non si è rintracciato nessun inventario generale. Nel riordino della documentazione si è tenuto conto di una sommaria suddivisione operata, ad inizio secolo, dal prevosto Franceschina. Nell'intervento del 1990 sono state schedate n. 1318 unità archivistiche e i relativi regesti sono stati pubblicati in: Archivi storici ecclesiastici di Grosio-Grosotto-Mazzo, a cura di Gabriele Antonioli, Sondrio 1990.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battezzati                   regg. 9          1618-1829,       
                                              1841-1929        
cresimati                    regg. 3          1646-1919        
matrimoni                    regg. 6          1636-1929        
morti                        regg. 8          1636-1829,       
                                              1841-1949        
stati d'anime                regg. 7          1660, 1672,      
                                              1752, 1808,      
                                              1872, 1881,      
                                              1930             
prima comunione              reg. 1           1905-1927        
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 4          1816-1865        
atti di matrimonio           regg. 2          1815-1865        
atti di morte                regg. 2          1816-1865        
Certificati anagrafici       b. 1             1631-1929        
Documenti vescovili e curia  bb. 2            1766-1929        
Chiesa parrocchiale          regg. 8, bb.     1469-1914        
                             5, perg. 1                        
Culto e funzioni religiose   b. 1, pergg. 8   1583-1911        
Benefici, canonicati e       reg. 1, bb. 4    1664-1900        
cappellanie                                                    
Processicoli e dispense      bb. 8            secc. XVII-XX    
matrimoniali                                                   
Legati                       regg. 5, bb. 4   1540-1930        
Rapporti con autorità        b. 1             1640-1900        
civile                                                         
Personale ecclesiastico e    b. 2             1618-1860        
laico                                                          
Vicariato foraneo            b. 1             1657-1890        
Cronaca parrocchiale         reg. 1, b. 1     1710-1969        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 63, bb. 3  1613-1929        
associazioni                                                   
Amministrazione beni         regg. 34, bb. 9  1646-1934        
parrocchiali e fabbriceria                                     
Chiese sussidiarie           regg. 14, bb. 5  1641-1949        
Santuario B.V. delle Grazie  regg. 156, bb.   1490-1930        
                             20, pergg. 5                      

7. Archivi aggregati
Fondo Venzoli                regg. 25, bb. 2  1626-1786        
Atti estranei (1)            regg. 5, bb.     1325-1896        
                             5. pergg. 78                      

8. Riferimenti bibliografici

"Grosotto. Appunti di storia".

"Grosotto. Piccola antologia storica".

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", pp. 126-127.

GIUSSANI, Il santuario.

SANTI, 500 anni.

9. Biblioteca

Provenienza

Il fondo è frutto di una serie di accumuli e donazioni di vari parroci e pertanto non presenta la caratteristica di una raccolta organica. Una parte proviene dalla casa del rettore del santuario con vari testi di proprietà del sacerdote Eusebio Robustelli, già parroco di Valfurva nei primi decenni del Seicento. Vi è inoltre un nucleo pertinente al legato Venzoli, depositato dal Comune e costituito da settantasette volumi, che è stato schedato a parte.

Consistenza

Fra i volumi più antichi e di pregio vi è una Bibbia decorata con numerose calcografie, priva di frontespizio ma databile presumibilmente alla fine del Quattrocento, e l'Assertio fidei catholicae del vescovo Feliciano Ninguarda, edita a Venezia nel 1563.

edizioni stampate fino al 1500 (incunaboli)         1  
 edizioni stampate dal 1501 al 1600                33  
(cinquecentine)                                        
edizioni stampate dal 1601 al 1700                 50  
edizioni stampate dal 1701 al 1800                 89  
edizioni stampate dal 1801 al 1900                 83  
edizioni stampate dopo il 1901                      8  

Sistemazione logistica

Nel 1990, contemporaneamente alla inventariazione dell'archivio, è stato schedato anche il fondo librario che in precedenza non era né ordinato né inventariato. I volumi sono stati suddivisi per argomento con redazione di un soggettario e quindi sono stati schedati per autore e per argomento segnalando eventuali note e postille utili per ricostruire la provenienza. Il fondo è in attesa di una collocazione definitiva ed è stato disposto secondo il numero d'ingresso con riserva di apporvi in fase successiva la segnatura.

10. Note

1) Nella serie Atti estranei si trovano: le edizioni degli statuti comunali del 1544 e del 1746; il fondo membranaceo (1325-1746); alcuni atti emanati dal governo grigione (1618-1760); i verbali dei processi di stregoneria celebrati fra il 1595 e il 1597; il fondo appartenente al sacerdote Eusebio Robustelli (1596-1684).



LANZADA

Parrocchia di S. Giovanni Battista

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Giovanni Battista

in Comune di Lanzada.

Sigla APLNZ

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in un armadio di metallo al secondo piano della casa parrocchiale sita in via S. Giovanni 694, tel. 0342/453125. Attualmente non è accessibile alla consultazione essendo in corso l'ordinamento.

3. Nota storica sulla parrocchia

La parrocchia fu eretta il 14.7.1624 con territorio smembrato da Sondrio. Al posto dell'antica chiesa, esistente già nel Quattrocento, fu edificata l'attuale nel 1659 e consacrata nel 1706.

4. Descrizione della fonte archivistica

L'archivio è arricchito dalla presenza di numerosi manoscritti dell'abate Gervasio Maria Trioli (1738-1802), originario di Semogo e parroco di Lanzada. Di questo fondo segnaliamo, oltre a vari volumi di panegirici, di poesie, di trattati di teologia e di spartiti musicali, una cronaca degli avvenimenti succeduti in Valmalenco fra il 1797 e il 1800 e un inventario delle scritture esistenti presso l'archivio delle quadre di Valmalenco nel 1788.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 95, bb. 16, perg. 1.

Stato di ordinamento: è in corso il riordino dell'archivio da parte di Annibale Masa e Giuseppe Bergomi.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battesimi                    regg. 6          1624-1942        
cresime                      reg. 1           1697-1942        
matrimoni                    regg. 3          1680-1942        
morti                        regg. 4          1624-1651,       
                                              1680-1942        
stati d'anime                regg. 6          1729, 1752,      
                                              1772, 1807,      
                                              1822, 1837,      
                                              1849, 1863       
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 3          1816-1870        
atti di matrimonio           reg. 1           1816-1865        
atti di morte                regg. 2          1816-1865        
Circolari vescovili          b. 1             secc. XIX-XX     
Circolari governative        b. 1             1829-1869        
Atti matrimoniali e          b.1              1747-1930        
dispense                                                       
Beneficio Cilichini-Giogia   reg. 1, b. 1     1640-1790        
Cappellania                  reg. 1, b. 1     1765-1852        
Autentiche di reliquie       bb. 2            secc.            
                                              XVII-XVIII       
Chiesa parrocchiale          b. 1             1755-1924        
Legati                       b. 1             1641-1837        
Atti amministrativi          regg. 9, bb. 2   1699-1953        
Inventari                    regg. 2          1623-1773        
Effemeridi                   regg. 2          1777-1794        
Predicazione                 regg. 21, b. 1   1760-1914        
Fondo Trioli                 regg. 15         1760-1800        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite                regg. 2, perg.   1641-1872        
                             1                                 
Chiese sussidiarie           regg. 8, b. 1    1688-1760        
Fabbriceria                  regg. 8, bb. 3   1772-1958        

7. Archivi aggregati

Non ve ne sono.

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", p. 82.

BRADANINI, Lanzada.

9. Biblioteca

Provenienza

Il fondo è notevole e di qualità ed è costituito in gran parte da volumi appartenuti al Trioli. Vi sono inoltre volumi appartenuti a Gio. Abbondio Piazzi, canonico di Ponte e ai parroci di Lanzada Pietro Angelo e Francesco Mottalini e Tommaso Gioggia.

Consistenza

edizioni stampate dal 1501 al 1600                118  
(cinquecentine)                                        
edizioni stampate dal 1601 al 1700                121  
edizioni stampate dal 1701 al 1800                257  
edizioni stampate dal 1801 al 1900                178  

Sistemazione logistica

La biblioteca è situata parte al primo terreno e parte nel sottotetto della casa parrocchiale in armadi metallici e lignei. Non è né schedata né inventariata.



LIVIGNO

Parrocchia della Natività di Maria Vergine

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia della Natività di Maria Vergine in comune di Livigno.

Sigla APLVG

2. Organizzazione logistica

L'archivio è collocato in scaffali di legno al primo piano della casa parrocchiale sita in via della Chiesa 51, tel. 0342/996025, ed è inaccessibile in attesa di inventariazione.

3. Nota storica sulla parrocchia

Di una chiesa dedicata a S. Maria si fa cenno già nel 1402 nel calendario delle stazioni capitolari di Bormio. La stessa fu rifatta o rimaneggiata negli anni successivi poiché, nel 1467, il vescovo di Como Branda de Castiglioni esortava i fedeli a finire la costruzione. Il 17 settembre 1469 era consacrata dal vescovo Paganino e il 19 agosto 1477 veniva eretta in parrocchia con territorio smembrato da Bormio. L'attuale edificio è stato rifatto tra il 1697 e il 1699.

4. Descrizione della fonte archivistica

L'archivio conserva anche documentazione pertinente al comune fra cui segnaliamo copia degli accordi fra Bormio e Livigno (1538) e degli statuti municipali del 1734.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 55, bb. 33, pergg. 11

Stato di ordinamento: L'archivio è ordinato in modo sommario. Si conserva un Inventario dei libri e delle scritture del 1723 e un elenco parziale del contenuto dei registri redatto recentemente.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battesimi                    regg. 9          1595-1938        
cresime                      regg. 2          1824-1958        
matrimoni                    regg. 4          1596-1930        
morti                        regg. 6          1596-1962        
stati d'anime                regg. 7          1784, 1802,      
                                              1825, 1873,      
                                              1887, 1901,      
                                              1923             
sponsali                     reg. 1           1929-1934        
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              reg. 1           1815-1865        
atti di matrimonio           regg. 2          1816-1865        
atti di morte                reg. 1           1816-1865        
Processicoli e dispense      b. 1             1801-1880        
matrimoniali                                                   
Documenti vescovili e curia  b. 1             sec. XIX         
Carteggi amministrativi      regg. 10, bb. 2  1578-1827        
Culto e predicazione         regg. 4, b. 1    1629-1893        
Benefici e cappellanie       regg. 2          1727-1890        
Fondo membranaceo            pergg. 11        1467-1722        
Legati                       b. 1             sec. XIX         
Effemeridi                   regg. 4          1800-1939        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 10         1694-1940        
associazioni                                                   
Chiese sussidiarie           regg. 4          1642-1808        
Fabbriceria                  regg.3, bb. 6    1808-1929        

7. Archivi a ggregati
Atti della vicinanza         regg. 5          1538-1734        
Memorie storiche             reg. 1           1824             
Monte di pietà               reg. 1           1764             
Congregazione di carità      bb. 6            1835-1929        

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", pp. 155-156.

"Storia di Livigno dal Medioevo al 1797".

BOZZI, Piccola.

9. Biblioteca

Provenienza

Il fondo raccoglie opere di patristica, pastorale ed esegesi ed è frutto di una serie di accumuli e donazioni di parroci e sacerdoti fra i quali segnaliamo Giambattista Sertorio.

Consistenza

edizioni stampate dal 1501 al 1600                 15  
(cinquecentine)                                        
edizioni stampate dal 1601 al 1700                 48  
edizioni stampate dal 1701 al 1800                371  
edizioni stampate dal 1801 al 1900                423  

Sistemazione logistica

La biblioteca in passato era custodita in un locale seminterrato presso la casa parrocchiale e durante una esondazione dello Spol è stata parzialmente danneggiata. Attualmente è conservata in un locale idoneo all'ultimo piano dell'asilo parrocchiale. è dotata di un elenco manoscritto ed è in corso la schedatura.



LIVIGNO

Parrocchia di S. Anna in Trepalle

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Anna in Trepalle in Comune di Livigno.

Sigla APTRP

2. Organizzazione logistica

L'archivio è conservato in un armadio di legno nella casa parrocchiale,tel. 0342/979003, ed è inaccessibile in attesa di inventariazione.

3. Nota storica sulla parrocchia

La parrocchia di Trepalle attualmente appartiene al comune di Livigno, ma anticamente dipendeva sia civilmente sia religiosamente da Pedenosso. Ai tempi del vescovo Ninguarda (1588-1595) non c'era ancora la chiesa e forse nemmeno il paese, che si formò da quelle famiglie di Pedenosso che iniziarono a risiedervi non solo nei mesi estivi ma per tutto l'anno. Nel 1648, alla vicinia di Trepalle fu concessa l'autorizzazione per la costruzione di una chiesa in onore di S. Anna e nel 1690 fu data la facoltà di battezzare e seppellire in loco. La parrocchia fu eretta nel 1783 con territorio smembrato da Pedenosso. L'attuale edificio fu edificato nel 1924.

4. Descrizione della fonte archivistica

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 8, bb. 6.

Stato di ordinamento: L'archivio è ordinato in modo sommario. I documenti sono divisi in fascicoli dal contenuto abbastanza omogeneo, ma senza inventari.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battezzati                   regg. 3          1784-1958        
cresimati                    reg. 1           1845-1993        
matrimoni                    reg. 1           1784-1935        
morti                        reg. 1           1784-1931        
stati d'anime                reg. 1           1927             
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              reg. 1           1816-1866        
Amministrativi               bb. 2            secc. XIX - XX   
Corrispondenza e circolari   b.1              1648-1929        
vescovili                                                      
Donazioni e legati           b. 1             sec. XIX         
Miscellanea                  bb. 2            secc. XVIII-XX   

6. Fondi e serie di altri enti collegati

Non ve ne sono.

7. Archivi aggregati

Non ve ne sono.

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", p. 25.

"Storia di Livigno dal Medioevo al 1797".

"Trepalle".

BOZZI, Piccola.

9. Biblioteca

Non vi sono fondi librari antichi.



LOVERO

Parrocchia di S. Alessandro

1. Definizione

Archivio storico della Parrocchia di S. Alessandro in Comune di Lovero.

Sigla APLVR

2. Organizzazione logistica

L'archivio è collocato in scaffali metallici al secondo piano della casa parrocchiale sita in via Roma 21, tel. 0342/775759. Non è accessibile alla consultazione in quanto è privo d'inventario.

3. Nota storica sulla parrocchia

La prima notizia attestante l'esistenza della chiesa di S. Alessandro la troviamo nel repertorio della massa capitolare di Mazzo del 1257. Fu vicecura della plebana di S. Stefano già a partire dal 1450 e divenne parrocchia il 7 settembre 1598, rogito Paolo Somiliana, canceliere vescovile. Nel 1688 il titolo di parrocchiale passò alla nuova chiesa dedicata alla B. V. Assunta e nel 1785 venne elevata al titolo di prepositura.

4. Descrizione della fonte archivistica

Nonostante si tratti di una parrocchia di modeste dimensioni, ha un archivio di un certo interesse. Infatti, oltre agli atti propri della parrocchia e ad un discreto fondo membranaceo, vi è custodita anche la documentazione di antico regime riguardante il comune di Lovero e comprendente: tre pergamene riguardanti la posa dei confini fra Lovero e Sernio (1437-1602); i volumi degli estimi (1520-1805), le rese decanali dal XVI al XVIII sec., i registri del monte di pietà e alcune buste di carteggi vari.

5. Consistenza

Unità su supporto tradizionale: regg. 66, bb. 40, pergg. 14.

Stato di ordinamento: L'archivio è conservato in un sottotetto asciutto. E' iniziato il riordino a cura di Saveria Masa. Non dispone di inventari.

Descrizione sommaria dei titoli e/o serie

Registri anagrafici                                            
battesimi                    regg. 7          1602-1929        
cresime                      regg. 2          1674-1872        
matrimoni                    regg. 3          1602-1942        
morti                        regg. 7          1631-1929        
stati d'anime                regg. 6          1780, 1796,      
                                              1816, 1825,      
                                              1845, 1876,      
                                              1912             
sponsali                     regg. 2          1919-1931        
prima comunione              reg. 1           1911-1967        
Registri di stato civile                                       
atti di nascita              regg. 2          1816-1865        
atti di matrimonio           reg. 1           1815-1865        
atti di morte                regg. 2          1816-1865        
Documenti vescovili e curia  b. 1             secc. XVII-XX    
Carteggi amministrativi      regg. 6, bb. 2   secc. XVI-XX     
Legati                       regg. 2          1875-1923        
Fondo membranaceo            pergg. 14        1336-1670        
Processicoli e dispense      bb. 6            secc. XIX-XX     
matrimoniali                                                   
Effemeridi                   regg. 4          secc. XIX-XX     
Beneficio parrocchiale       bb. 5            1629-1870        

6. Fondi e serie di altri enti collegati
Confraternite e              regg. 12, b. 1   1614-1890        
associazioni                                                   
Chiese sussidiarie           regg. 4, b. 1    1624-1890        
Fabbriceria                  bb. 4            secc. XIX-XX     

7. Archivi aggregati
Estimo di Lovero             regg. 4          1520, 1663,      
                                              1678, 1731,      
                                              1785, 1805       
Monte di pietà               reg. 1           1721             
Rese decanali                bb. 12           secc. XVI-XIX    
Scodiroli e taglie           bb. 8            secc.            
                                              XVII-XVIII       

8. Riferimenti bibliografici

"La Valtellina negli atti della visita pastorale diocesana di Feliciano Ninguarda...", p. 124.

ANTONIOLI, Archivi storici.

SOSIO, Lovero.

9. Biblioteca

Consistenza

Il fondo è sistemato in un armadio metallico attiguo all'archivio. Dispone di pochi volumi del Sette-Ottocento privi di particolare interesse.