vai subito al contenuto
logo Distretto Culturale Valtellina e Valchiavenna logo Distretti Culturali Fondazione Cariplo

Distretto Culturale

Il Distretto Culturale della Valtellina è un piano di interventi che interessa 65 comuni della provincia di Sondrio, inserito nel più ampio progetto dei Distretti culturali, ideato e realizzato da Fondazione Cariplo per promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale in una logica di sviluppo del territorio.
Nel Distretto il recupero e la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale si intrecciano con i temi della biodiversità, dello sviluppo dei sistemi agricoli e alla visibilità e riconoscibilità del settore enogastronomico.
Il progetto prevede il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, della popolazione locale come dei turisti. Entro luglio del 2014 saranno completate attività di valorizzazione e conservazione di beni artistici, architettonici e paesaggistici; saranno creati nuovi luoghi della cultura e nasceranno molte iniziative per stimolare la partecipazione attiva di associazioni, realtà locali e del mondo della scuola per far crescere la consapevolezza che capitale umano e culturale valtellinese sono un valore da difendere.

Che cos'è un Distretto Culturale
Com'è nato il Distretto Culturale della Valtellina
Chi si occupa di realizzare il Distretto Culturale della Valtellina
In quali azioni consiste il Distretto Culturale della Valtellina




Che cos'è un Distretto Culturale

Per distretto culturale si intende un territorio in cui sono presenti numerosi beni culturali e ambientali, servizi e attività produttive in sinergia tra loro. Nell'ottica del distretto culturale le azioni di valorizzazione e gestione delle risorse culturali e ambientali si integrano fortemente con il territorio, riuscendo ad incidere in modo significativo anche sui processi di sviluppo culturale, sociale ed economico locale.

Per informazioni sul Progetto Distretti culturali: http://www.fondazionecariplo.it/distretticulturali


Com'è nato il Distretto Culturale della Valtellina

Nel 2008 la Provincia di Sondrio ha deciso di partecipare a un apposito bando della Fondazione Cariplo e di proporre la realizzazione di un distretto culturale della Valtellina attraverso uno studio di fattibilità operativa.
Lo studio è stato elaborato nel corso dei due anni successivi da un gruppo di lavoro composto da professionisti legati al territorio e specializzati in settori differenti (gestione e restauro dei beni culturali, economia, comunicazione, diritto), con la collaborazione della Società di Sviluppo Locale e di Politec Valtellina e la supervisione scientifica del Dipartimento di statistica ed economie applicate "Libero Lenti" dell'Università degli Studi di Pavia. Un momento importante è stata la consultazione del territorio: sono stati coinvolti i Comuni, le Comunità Montane le principali associazioni di categoria, gli operatori economici riuniti nei consorzi di tutela dei prodotti tipici, nelle associazioni e nelle fondazioni, gli organismi che, per statuto, operano per la valorizzazione e per la promozione delle filiere produttive, gli ordini professionali degli architetti e degli ingegneri, le Fondazioni locali.
Il valore complessivo delle azioni previste dallo studio è di oltre 8 milioni di euro, coperti da fondi pubblici, privati e dal finanziamento della Fondazione Cariplo. Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cariplo ha riconosciuto lo studio meritevole e, nel settembre 2010, ha deliberato l'importante contributo di 3.585.000 euro per il Distretto Culturale della Valtellina.


Chi si occupa di realizzare il Distretto Culturale della Valtellina

La Fondazione di Sviluppo Locale è stata costituita l'11 febbraio 2011 per presiedere all'attuazione del Distretto Culturale della Valtellina.
La Fondazione di Sviluppo Locale, in qualità di soggetto capofila, ha sottoscritto in data 14 giugno 2011 una convenzione con i seguenti partner:

  • Provincia di Sondrio
  • Comunità Montana Valtellina di Morbegno
  • Comunità Montana Valtellina di Sondrio
  • Comunità Montana Valtellina di Tirano
  • Comune di Morbegno
  • Comune di Sondrio
  • Comune di Tirano
  • Comune di Valdidentro
  • Strada del Vino e dei Sapori
  • Università degli Studi di Pavia
  • Distretto Agroalimentare di Qualità
  • Fondazione Gruppo Credito Valtellinese
Finanziatori sono:
  • A2A S.p.a.
  • Banca Popolare di Sondrio
  • Gruppo Credito Valtellinese
La Fondazione di Sviluppo Locale è il soggetto che mantiene i rapporti con Fondazione Cariplo e svolge le seguenti funzioni:
  • coordinamento generale delle attività
  • realizzazione diretta di alcuni interventi;
  • gestione del sistema di informazioni e comunicazioni ai partners del progetto;
  • gestione e rendicontazioni;
  • controllo e vigilanza sulla corretta realizzazione delle azioni;
  • monitoraggio.


In quali azioni consiste il Distretto Culturale della Valtellina

Le azioni sono caratterizzate dall'integrazione tra la filiera culturale e varie filiere economico-produttive, tra cui spiccano la filiera agricola ed enogastronomica e quella legata all'acqua, ed un correlativo coinvolgimento di enti pubblici e privati; altro elemento caratterizzante è l'adozione di metodologie e tecniche innovative per la valorizzazione del patrimonio culturale.
Le azioni del Distretto Culturale sono integrate con progetti già in corso ("azioni correlate"): un obiettivo infatti è la messa a sistema delle risorse del territorio, per amplificare i risultati della programmazione strategica dello studio. Inoltre uno degli obiettivi strategici del distretto è quello di sviluppare una modalità condivisa di programmazione e pianificazione integrata che possa gestire a medio e lungo termine la generazione di ulteriori interventi organici coerenti con le tematiche del distretto culturale. azioni sui beni tangibili

  • Percorsi per la valorizzazione del paesaggio dei terrazzamenti del versante retico
  • Castel Masegra a Sondrio
  • Chiostro di Sant'Antonio a Morbegno
  • Circuito dei castelli e dei palazzi storici del Tiranese
  • Parco/museo dell'acqua in Alta Valtellina
e azioni sui beni intangibili
  • Tecnologie per la promozione integrata
  • La "buona pratica" degli interventi di restauro: analisi critica e proposte per un approccio per la conservazione programmata e la valorizzazione
  • Azioni integrate per la diffusione della conoscenza del patrimonio culturale valtellinese
  • Paesaggio e beni culturali civili
  • Un curricolo di scuola per il patrimonio culturale valtellinese
  • Sistema formativo e di aggiornamento professionale legato ai temi e alle iniziative del distretto

Per informazioni sul Progetto Distretti culturali: http://www.fondazionecariplo.it/distretticulturali

Per informazioni sul Distretto Culturale della Valtellina:
Fondazione di Sviluppo Locale
Via Piazzi, 23 - 23100 Sondrio
Tel.: +39 0342 358708 - Fax: +39 0342 518287

http://www.distrettoculturalevaltellina.it
info@fondazionesviluppo.sondrio.it