vai subito al contenuto

Trasporti eccezionali

La Provincia, ai sensi di quanto disposto dagli articoli 10 e 14 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Codice della Strada) ed a fronte di delega regionale prevista dalla legge regionale n. 34 del 23 aprile 1995, è competente al rilascio delle autorizzazioni al transito dei trasporti eccezionali, cioè di quei veicoli che nella propria configurazione di marcia, superano, per specifiche esigenze funzionali, i limiti di sagoma o di massa stabiliti negli articoli 61 e 62 del Codice della Strada e dei trasporti in condizione di eccezionalità per il transito su tutte le strade provinciali e comunali della Regione Lombardia.
Entrambe le situazioni prevedono un'autorizzazione a circolare sulle strade, rilasciata solo in seguito alla verifica delle caratteristiche strutturali e plano-altimeriche delle strade, delle "impedenze" permanenti o temporanee, come l'altezza nei sottopassi, la larghezza della carreggiata, la posizione di eventuali cantieri.
In linea generale ogni qual volta viene istruito un procedimento volto all'autorizzazione al trasporto eccezionale, l'ufficio richiede espresso nulla osta agli enti proprietari delle strade interessate al trasporto circa la transitabilità delle stesse.
I trasporti eccezionali si dividono in:

  • singoli (autorizzazione ad un solo viaggio)
  • multipli (per un numero definito di viaggi in date prefissate)
  • periodici (per un numero indefinito di viaggi da effettuarsi entro un periodo massimo di mesi 6)

Per ciascun tipo di trasporto è presente la modulistica necessaria per l'inoltro della richiesta di autorizzazione all'ufficio competente.

In esecuzione della deliberazione della Giunta Provinciale n. 363 del 14 dicembre 2006, è fissata, a far data dal 1º gennaio 2007, in € 50,00 la somma che i richiedenti dovranno versare a questa Provincia per le spese d'istruttoria relative a ciascuna autorizzazione al trasporto eccezionale.
Il versamento potrà avvenire, con la causale "Spese instruttoria trasporti eccezionali" mediante bonifico bancario presso la Banca Popolare di Sondrio - IBAN IT 86 S 05696 11000 000002935X25; la comprova del avvenuto versamento dovrà essere allegata alla richiesta.

Modulistica disponibile per i trasporti eccezionali:

Per informazioni

Telefono: 0342 531 266
Fax: 0342 531 277
E-mail: claudio.piatti@provinciasondrio.gov.it