vai subito al contenuto

Introduzione

esercitazione a San Giuseppe montaggio tende esercitazione in Valmalenco accampamento ricetrasmittenti

La protezione civile in Provincia di Sondrio

La tutela dell'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai danni derivanti da eventi calamitosi sono gli obiettivi che il Servizio nazionale della protezione civile, istituito con la legge 225 del 24 febbraio 1992, si è proposto di raggiungere.
Il compito è indubbiamente ambizioso specialmente in un paese come l'Italia che viene purtroppo colpito con sempre maggior frequenza da eventi calamitosi disastrosi ma, grazie all'impegno di tutte le istituzioni, sta dando degli ottimi risultati sia nel superamento dell'emergenza che nella prevenzione e previsione di eventi estremi.
La Provincia di Sondrio, in particolare, si è attivata per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  1. istituire il Comitato provinciale di protezione civile;
  2. predisporre il programma provinciale di previsione e prevenzione dei rischi e attuarlo in conformità alle direttive regionali e nazionali;
  3. predisporre il piano di emergenza provinciale, tenendo conto dei piani d'emergenza locali;
  4. organizzare il volontariato di protezione civile sul territorio provinciale, coordinando l'attività e la distribuzione delle risorse e delle attrezzature;
  5. monitorare il territorio anche con l'ausilio degli operatori di polizia locale;
  6. vigilare sulla predisposizione da parte delle strutture provinciali di protezione civile, dei servizi urgenti, anche di natura tecnica, da attivare in caso di eventi calamitosi di livello locale o provinciale;

Organigramma

Contatti

Telefono Ufficio Protezione civile: 0342 531 241
Fax Ufficio Protezione civile: 0342 531 235
Telefono Polizia Provinciale: 0342 531 207
Fax Polizia Provinciale: 0342 531 235